Zerobarracento

ZEROBARRACENTO è un brand emergente di ca- pispalla gender-neutral impegnato nella promo- zione di una cultura progettuale zero-waste. Il nostro DNA è fatto di linee pulite, essenziali e italiane.

 

PULITE

Scegliamo materiali provenienti da fornitori certificati e una catena di produzione circolare e non lineare (così come le nostre forme).

ESSENZIALI
La manifattura italiana incontra uno studio ap- profondito della forma e della materia, che toglie il superfluo valorizzando la semplicità. Progetta- re capospalla significa anche pensare al ciclo di vita di un prodotto. Per questo abbiamo deciso di non avere sprechi (abbiamo incluso anche le cimose come plus estetico) e nessun accesso- rio, nonchè un ridotto numero di cuciture.

ITALIANE
Progettazione e produzione avvengono in Italia. Scegliamo unicamente materiali di altissimo livello provenienti da una catena di fornitura totalmente tracciabile.

I cartamodelli sono sviluppati attraverso un processo che elimina gli scarti tessili in fase di progettazione, un approccio che contribuisce a ridurre l’uso delle materie prime. Generalmen- te, in sala taglio si spreca il 15% della materia prima.

0 e 100 sono i nostri statement. Significa quindi 0% spreco, 0% genere e 0% eccesso, promuoviamo un marchio che mira ad essere 100% sostenibile. Questo significa essere al 100% tracciabili, trasparenti, inclusivi.

Cento per cento italianità, sostenibilità e circolarità: tutti gli ingredienti provengono dalla filiera nazionale e sono certificati.

ZEROBARRACENTO, che a decodificarlo rivela già gli ingredienti della dichiarazione d’intenti sosteni- bili, crea un racconto su due numeri. “Zero” sono gli sprechi, ridotti all’osso sin dalla produzione fino alla percezione, quindi dai metodi di lavora- zione dei materiali alle scelte legate al prodotto; “cento” è la totalità, quella della sostenibilità che guida l’intera filosofia, quella dell’italianità della filiera produttiva, quella della circolarità del ciclodi vita dei capi che orienta ogni dettaglio delle scelte di progettazione.

Un marchio il cui DNA è strettamente legato al know-how della filiera italiana, quindi in sinergia con le aziende dei distretti dell’eccellenza tessi- le, dove la grande qualità e la trasparenza sono valori fondamentali e solidi.

La materia prima: da cui tutto inizia e a cui tutto torna. Un esempio di economia circolare, totalmente Made in Italy.

La capsule collection sviluppata per CGM di Chiara Giulia Micoccio è composta da kimono 100%

BembergTM by Asahi Kasei, ovvero la fibra cupro, un materiale unico, naturalmente antistatico e traspirante e con un estetica dal tocco speciale. Il cupro è prodotto a partire da una risorsa naturale quali i linter di cotone, elemento che conferisce una credenziale di Economia Circolare.
BembergTM può affermare e certificare un fine vita biodegradabile, così come verificato dai test effettuati da una terza parte come lnnovhub-SSI. La fibra ha inoltre la certificazione GRS (Global Recyling Standard), OEKO-TEX® Standard 100 e Eco Mark.

I Prodotti della Collezione

Classe, Gioco, Meraviglia, Carattere, Gioia,
Materia, Coraggio, Grazia, Magia.

Cgm Collection